Cantinetta vino di design: quali sono i fantastici modelli per la casa?

cantinetta vino design consigli

Chi ama il vino non può sottovalutare l’importanza che può avere una cantina, pronta ad accogliere e conservare al meglio questo gustoso prodotto. Ma non tutti hanno lo spazio sufficiente per creare una cantinetta vino di dimensioni importanti nella propria casa. In questo caso arrivano in nostro soccorso una serie di accessori importanti, che sanno unire il buon gusto, la varietà di dimensioni e i diversi materiali. Puoi creare uno spazio apposito dove ospitare il vino senza rinunciare allo stile con una cantinetta vino di design.

Ovviamente non basta acquistare e riporre le bottiglie all’interno di questo strumento per assicurarsi la buona conservazione dei vini: è infatti necessario settare la giusta temperatura e umidità affinché questi non perdano le proprie caratteristiche. Ma andiamo con ordine!

 

Cos’è una cantinetta?

Prima di procedere è bene partire dalle basi: sai che cos’è una cantinetta vini? Parliamo di un portabottiglie che non solo permette di ospitare le bottiglie vino, ma anche di riuscire a mantenerle a temperature ideali. A fare la differenza è ovviamente il materiale scelto, ma anche il tipo di tecnologia che si vuole sfruttare: ci sono cantinette semplici e più modeste, ma anche delle soluzioni più innovative e lussuose. Se sei alla ricerca di spunti rispetto alle caratteristiche e ai vantaggi di questo accessorio, ti consigliamo di visitare il portale CantinettaVino.

 

Che stile si adatta alle necessità della tua casa

Come abbiamo detto grazie alle cantinette vino è possibile conservare bottiglie in condizioni ottimali. Ogni pezzo viene dotato di cassetti estraibili con più ripiani, in diversi materiali, per accogliere la bottiglia vino per tutto il tempo che si desidera. Esistono strutture diverse, capaci di contenere da 12 a 180 bottiglie e che offrono un range di temperatura abbastanza ampio. Ciò che dovrai considerare bene è il tipo di modello che vuoi acquistare per una perfetta cantinetta vino. Ci sono infatti soluzioni tecnologiche e innovative, con display touch screen per impostare la temperatura desiderata e capaci di proteggere le bottiglie dai filtri UV. Per ogni zona o spazio domestico è possibile trovare una soluzione ideale: puoi sfruttare al meglio gli spazi, per esempio, con una cantinetta da incasso, o optare per un modello da appoggiare alla parete in modo semplice e pratico. 

 

Cantinette vino di industrial design

Prova a immaginare uno scenario tipico dei tuoi prossimi weekend: amici e familiari pronti a venirti a trovare la domenica, per godersi una bella cena o una degustazione di vini tutti insieme. E così ci si trova tutti attorno a un tavolo, ricco di piatti speciali, colmi di ricordi e delizie. Ma per rendere davvero completo un pasto non può mancare del buon vino. Tutte le volte che vogliamo festeggiare o condividere qualcosa ci affidiamo ad una bottiglia di vino, ideale per un aperitivo leggero, oppure per esaltare i sapori di un piatto corposo.

Posizionare una cantinetta vino design in casa non sarà così difficile se valuti lo spazio che hai a disposizione: un seminterrato? Un angolo strategico della tua cucina? Oppure in soggiorno? Nei prossimi capitoli parleremo di alcuni stili e materiali particolarmente amati che faciliteranno la scelta di questi accessori arredo

 

Una scelta economica e stilosa: il legno massello

Moltissime aziende di produzione e artigiani puntano tutto sul legno, materiale che offre grande solidità e stabilità ma soprattutto grande eleganza e con uno stile versatile, sia moderno che retrò. Notoriamente il legno massello è ideale per conservare il vino, in quanto materiale completamente naturale, elastico e isolante. La sua estetica industrial permette non solo di seguire quelli che sono i trend del mercato, ma anche di esaltare le linee dei portabottiglie con un look originale. Se, per esempio, hai poco spazio a disposizione ma non vuoi rinunciare alla qualità, potrai affidarti a una cantinetta vino piccola in legno: una scelta che sicuramente non potrà deluderti sia per estetica che per senso pratico.

 

Stile minimal: la semplicità fa rima con originalità

Hai deciso di costruire una cantinetta in ambienti arredati in stile minimal? Se ti affidi a questo arredamento vorrai garantirti un ambiente con ordine estremo, affidandosi all’eleganza sobria. Per uno stile essenziale è preferibile sempre puntare sul legno, con una struttura che sia di minimo ingombro, così da poter essere collocato in ogni angolo della casa, anche nel sottoscala o lungo corridoi di passaggio. Con una cantinetta verticale si potrà ridurre ulteriormente lo spazio occupato: esistono dei modelli che offrono anche una retroilluminazione LED per rendere più affascinante l’effetto della struttura. Come abbiamo detto il legno non è costoso e garantisce un tocco caldo e accogliente ai tuoi ambienti. Se vuoi risparmiare ulteriormente, potresti anche valutare l’acquisto di una cantinetta vino usata.

 

Urban chic: linee essenziali e accattivanti

Vivi in un loft arredato con mobili e accessori in perfetto stile urban chic? Bè in questo caso l’aggiunta di un cantinetta moderna permetterà di sfruttare l’arredamento circostante con grande originalità. Questo stile è basato su linee essenziali e materiali metallici: il più popolare di tutti resta il ferro. Riesci a immaginare un moderno portabottiglie in ferro dentro la tua casa? Questo materiale è perfetto perché resistente e soprattutto ideale per costruire strutture con un design particolare.

 

Suggerimenti per la conservazione del vino

Una volta che hai scelto il modello sarà importante dedicarsi alla conservazione del vino:

 

  1. La temperatura deve essere stabile: devi scegliere una cantinetta vino frigo che ti permetta di preservare le caratteristiche delle tue bottiglie rispettando le temperature richieste per ogni vino.
  2. Attenzione all’umidità: il vino va conservato in un ambiente fresco, così da preservare le caratteristiche del vino nel lungo periodo.
  3. Gestisci la luce: la luce può giocare un ruolo chiave nella qualità del vino. Bisogna evitare di esporre le bottiglie alla luce diretta e forte.
  4. Il tappo deve essere umido: se il tappo si asciuga, andrà a restringersi e permette all’ossigeno di insinuarsi all’interno. Come sappiamo è importante far respirare un vino, ma solo se viene consumato dopo poco tempo dall’apertura della bottiglia. Bisogna evitare l’ingresso di aria nella fase di conservazione, per questo è consigliabile riporre le bottiglie su un lato: così i tappi in sughero saranno al sicuro.

 

Se vuoi allestire la tua cantina domestica senza rinunciare al design segui i consigli di questo approfondimento e troverai la giusta ispirazione.