Vino Riesling – Tutto sulle uve del vino Riesling

Riesling

Vino Riesling – Tutto sulle uve del vino Riesling

Il Riesling è un vitigno a uva bianca ampiamente coltivato nell’Alsazia francese e in gran parte della Germania. Il Riesling è il vitigno più versatile che conosciamo. Se coltivato e piantato nel terreno giusto ed in modo adeguato, il Riesling offre i migliori vini che si possano trovare sul pianeta. Il vino Riesling è noto per il suo potere aromatico, per l’elevata acidità, mineralità e finezza.

Le uve del Riesling sono piccole, ma la resa comunque risulta elevata. D’altra parte, questo va a vantaggio della qualità. Tagliando le uve già in una fase iniziale, la resa è controllata. Per una produzione di vini di qualità la resa del Riesling non deve superare i 50 hl per ettaro.

Vino Riesling

Ci sono grandi differenze tra i diversi vini Riesling. Un bel vino Riesling è leggero, nervoso, raffinato e nobile. Sia in Germania che in Alsazia, il Riesling risulta essere l’uva che fornisce i migliori vini. Tuttavia, la varietà sia di gusto che di qualità è ottima. I semplici Riesling con rese di 100 hl per ettaro, soprattutto in Germania, danno vini leggermente dolci con un po’ di acidità, abbastanza profumati, ma non troppo saporiti.

Vino Riesling tedesco

Il Riesling proviene da terreni di ardesia che, anche con basse rese, può essere asciutto, con una leggera acidità e un’enorme concentrazione. Il Riesling è particolarmente adatto anche per la produzione di vini molto dolci come l’Eiswein, con uve raccolte allo stato congelato o il Trockenbeerenauslese (in Francia: Sélection de grain nobles) dove le uve vengono raccolte una ad una quando hanno raggiunto una fase di maturazione eccessiva.

Vino Riesling

Varietà di uve del vino Riesling

L’uva principale della regione vinicola è il Riesling, da cui si producono vini a vari livelli, da secco a molto dolce. E’ lì che questo spätlese si presenta con i suoi 47 grammi di zucchero residuo per litro. Il termine spätlese deriva dalla parola tedesca “spät” che significa “in ritardo”.

Vino bianco Riesling

I più bei vini Riesling non sono solo complessi ed affascinanti, ma ci sono anche pochi vini che possono durare più a lungo dei vini dolci Riesling della Germania. Un vino Riesling dolce come un Auslese, (Trocken) beerenauslese o un Eiswein, può raggiungere un’età di 20-40 anni e rientra nella normalità. Questi tipi di vini sono prodotti in quantità molto limitate e (dai produttori migliori) solo in annate adeguate. La combinazione di agrodolce in un dolce Riesling crea un perfetto equilibrio.

Storia del vino Riesling

Già nei libri antichi e nella letteratura del 1500 veniva citato il vino Riesling. Quest’uva bianca deriva dall’uva gouais blanc (da cui discendono anche lo Chardonnay e il Pinot nero) e proviene dalle rive del Reno in Germania e dall’Alsazia francese. Secondo questa storia, il vino Riesling veniva chiamato anche la “regina dell’uva”!

Storia del vino Riesling

Riesling e Sylvaner

Spesso in Germania si usa abbinare il Riesling con il Sylvaner. Il Riesling e il Sylvaner non vengono spesso mescolati, ma tuttavia si utilizza una combinazione degli stessi. Quest’uva è conosciuta come Müller Thurgau. Nella regione vinicola della Franconia, questo è il più importante vitigno che produce vini di alta qualità.

Cosa mangiare con un Riesling?

Grazie alla sua fresca acidità, il Riesling diventa un vino perfetto per accompagnare pesci raffinati come trote e salmoni, ma anche il Coq au Riesling è da non perdere. Per non parlare del famoso choucroute: crauti cucinati alla maniera alsaziana, preparati con prosciutto, salsicce, maiale affumicato, naturalmente stufati al Riesling.

Il Riesling con quale piatto?

Il Riesling ha un uso versatile come compagno di cibo. Inoltre, è ottimo con i piatti piccanti (come quelli asiatici). Questo perché rende il cibo piccante maggiormente piacevole. Pertanto, è importante che tutti i vostri vini siano sempre mantenuti alla giusta temperatura. Una cantinetta vino da incasso può diventare una gioia per gli occhi di ogni amante del vino, donando alla tua cucina un aspetto extra lussuoso!

Riesling Sylvaner

Una degustazione ottimale del vino Riesling: la temperatura, i consigli di cottura ed i bicchieri!

Il Riesling è un vino leggero, nervoso e raffinato. La temperatura migliore per servire un semplice Riesling è di circa 8 gradi. Tuttavia, il miglior vino Riesling può essere servito anche a 10 – 12 gradi al fine di esaltarne maggiormente gli aromi e la complessità. Sarebbe un peccato bere questo vino ad una temperatura più alta, perché il Riesling perderebbe freschezza ed equilibrio.

Gusti sul vino Riesling

  • Abbinamenti vino-cibo: la fresca acidità rende il Riesling un vino perfetto per accompagnare pesci raffinati come la trota ed il salmone, ma anche il Coq au Riesling è altrettanto delizioso. Per i francesi, un perfetto abbinamento è il Riesling con il famoso choucroute, crauti cucinati alla maniera alsaziana, preparati con prosciutto, salsicce di maiale affumicate e, naturalmente, stufati al Riesling.
  • Bicchiere che si abbina ai vini Riesling: il bicchiere deve essere stretto ed alto per rendere pienamente giustizia agli acidi e alla frutta del vino. Un bicchiere di Zwiesel sarebbe un buon abbinamento con un Riesling. Hai un Riesling davvero speciale? Acquista un bicchiere Riedel o Zalto per l’occasione.
  • Conservazione dei vini Riesling: come la maggior parte dei vini, un vino Riesling si sviluppa al meglio ad una temperatura di 10 – 12 gradi. Se la temperatura è costante e il tuo Riesling è di alta qualità, puoi conservarlo per anni e sarà ancora più buono. Si consideri, ad esempio, una cantinetta BODEGA34, una cantinetta vino di alta qualità dotata di 2 zone di temperatura per conservare sia vini rossi che vini bianchi ad una temperatura ottimale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *