Quanto è efficiente una cantinetta vino piccola: ne vale davvero la pena?

cantinetta vino piccola elenco

Spesso, quando si vuole creare una cantinetta vini si viene assaliti da domande e dubbi. La più popolare di tutte è solo una però: quanto dev’essere grande la cantinetta? È meglio puntare forse su una cantinetta vino piccola? La risposta non è mai assoluta: dipende infatti da ciò di cui hai bisogno! Le dimensioni della tua cantina variano in base al numero di bottiglie vino che vuoi inserire all’interno, o che magari già possiedi. 

Stai pensando di trasformare una stanza minuta, un ripostiglio in una cantina perfetta? Di seguito ti aiuteremo a capire quale deve essere la giusta dimensione della tua cantinetta per vino.

 

Dal frigo alla cantinetta vino piccola: i 2 fattori che hanno spinto al cambiamento

Sempre più collezionisti di vino si stanno orientando sulla scelta di uno spazio domestico dove poter posizionare in modo sicuro la propria collezione di bottiglie pregiate. I più moderni modelli di cantinetta vino frigo, anche di dimensioni ridotte, ti permettono di conservare questo prodotto che da sempre appassiona noi italiani. Qui potrai garantire a ogni singola bottiglia la giusta temperatura, preservandola anche da uno spietato nemico come la luce UV, o l’umidità. Ma vediamo quali sono i 2 fattori centrali che hanno sicuramente sostenuto e velocizzato questo importante cambiamento!

 

La temperatura

Se stai conservando il vino per l’invecchiamento o se vuoi semplicemente metterlo al fresco prima di poterlo bere, dovrai sempre assicurarti di farlo nel totale rispetto delle sue caratteristiche. Di solito infatti le bottiglie devono essere conservate tra gli 8 e i 14°C. Se non rispetti il valore di riferimento richiesto, un vino potrebbe anche assumere un sapore sgradevole e perdere anche i suoi aromi e le note che lo rendono caratteristico. E ovviamente, anche se lo conservi a temperature troppo basse, puoi comprometterlo, portandolo a un congelamento eccessivo che farà perdere l’alta qualità del prodotto. 

In questo caso un armadio vino è la soluzione ideale per non doversi più preoccupare di nulla. Ci sono infatti modelli specifici e innovativi che, oltre all’illuminazione LED, prevedono un pannello touch screen per impostare la temperatura desiderata tra i 5 e i 20 gradi.

 

L’umidità

C’è un altro motivo che ha portato molti collezionisti di vino ad abbandonare i frigoriferi classici per una più innovativa cantinetta vino. Si tratta della gestione dell’umidità, che è un fattore chiave per garantire un’ottima conservazione del vino. Ricorda che mantenere un livello adeguato di umidità è tanto importante quanto preservare le bottiglie dai raggi UV.

Bisognerà assicurarsi di mantenere un livello compreso tra il 55% e il 75% di umidità, per fare in modo che il vino rimanga fresco e soprattutto che il tappo sia umido, con la bottiglia collocata nella posizione corretta. In caso contrario si consente l’ingresso di ossigeno che è “letale” per un’etichetta.

 

Meglio una cantinetta piccola o grande?

Prima di procedere con la fase di acquisto bisogna valutare un paio di cose. Prima di tutto devi ricordarti sempre che non stai acquistando un portabottiglie qualsiasi, ma uno strumento che è anche decorativo per la tua casa. Ecco perché, nella scelta di una cantinetta vino design, dovrai ricordare che… anche l’occhio vuole la sua parte! Per capire però le dimensioni ideali è giusto fare una riflessione. Cosa vuoi conservare al tuo interno? E soprattutto quante bottiglie?

Ci sono persone che considerano “piccolo” un portabottiglie che va da 12 a 20 bottiglie. Piccolo sì, ma decisamente ideale se il tuo interesse primario non è quello di portare il vino all’invecchiamento ma creare una piccola collezione da consumare nel breve periodo con amici e familiari. Ovviamente se vuoi puntare su una collezione molto più grande, allora dovrai orientarti su strutture più vaste e complete. Possiamo però dire che, in media, una cantinetta piccola da 12-18 bottiglie è decisamente perfetta e adatta a diverse necessità.

 

Via libera alla cantinetta vino piccola, ma occhio ai materiali

Se ti orienti su una cantinetta vino piccola, dovrai valutare anche il tipo di materiale usato per la sua produzione. Nella maggior parte dei casi si preferiscono sempre materiali come il metallo o l’intramontabile legno di faggio. Quest’ultimo è ideale perché permette la conservazione in una struttura sicura, salda e resistente nel lungo periodo. 

C’è un simpatico richiamo che unisce legno e vino, ed è giusto condividerlo! Come saprai le bottiglie vengono accatastate orizzontalmente, all’interno di ambienti protetti dalla luce e freschi. Il legno è un dettaglio che torna spesso in viticoltura, soprattutto nel caso specifico di alcuni vini. Pensiamo per esempio al Cava spagnolo, spumante che già nella sua fase di produzione, durante l’affinamento, viene posto su pupitre, strutture di legno dotate di fori per accogliere il collo delle bottiglie. E da qui sono periodicamente fatte roteare e poi inclinate fino a raggiungere la posizione verticale. Ora, non vogliamo di certo invitarti a produrre il celebre spumante che proviene dalla zona del Penedès in Catalogna, ma è un simpatico richiamo che ci porta a capire quanto sia importante l’unione tra vino e legno.

 

Vale davvero la pena acquistare una cantinetta vino piccola?

In base alla nostra esperienza, scegliere delle strutture di dimensioni ridotte è la scelta ideale per conservare vino in casa senza occupare troppo spazio. Questa scelta può essere ideale per assecondare diverse necessità e garantirti un ottima riserva di vini da usare in qualsiasi occasione. È un’ottima scelta anche se organizzi periodicamente cene, aperitivi ed eventi nella tua dimora. Ti basterà infatti aprire la tua cantina vini da casa e scegliere l’etichetta più adatta in base alla ricorrenza! Del resto parliamo di un accessorio d’arredamento che diventa un’ottima aggiunta a qualsiasi cucina o soggiorno.

 

Conclusione

C’è un’ultima cosa da considerare: il tuo budget! Quanto sei disposto a spendere per la tua cantinetta? Ovviamente se ti orienti su accessori più grandi e ricchi di funzionalità innovative, il costo finale si alzerà alle stelle. Se invece ti affidi a una scelta responsabile, più modesta e dalle dimensioni ridotte potrai sfruttare al meglio la tua scelta e ammortizzare la tua spesa in modo smart.